img_5596a67dc7874

Prove di tenuta e collaudi idraulici su condotti


collaudi-idraulici-condotti

Pallone otturatore in fase di rimozione dopo prova di tenuta

Per la verifica delle condizioni idrauliche di tenuta di condotte e pozzetti, si procederà col preventivo isolamento dei manufatti da testare, con appositi palloni otturatori, idonei a resistere anche a sostanze aggressive.

Successivamente, attraverso l’ingresso/pozzetto più a monte dei manufatti da testare, verrà immessa dell’acqua, sino al totale riempimento della tratta di condotta/pozzetto oggetto di verifica, avendo cura di realizzare una pressione di 0,5 bar, da mantenere per 30 minuti e da controllare con opportuna strumentazione (manometro). Durante questo tempo verrà misurata l’eventuale perdita di liquido. I quantitativi massimi di acqua che possono essere perduti dai vari tipi di canalizzazione non dovranno superare i valori indicati dalla norma UNI EN 1610-99.

Ove non sia possibile eseguire la prova con le predette modalità, a causa di pozzetti inaccessibili o comunque situazioni d’impossibilità a posizionare palloni otturatori tratto per tratto, si effettuerà il riempimento a filo terreno del tratto di linea, avendo cura che il livello dell’acqua sia di almeno un metro sopra l’estradosso del tubo e misurando l’eventuale discesa dell’acqua dai pozzetti d’ispezione calcolando le tolleranze secondo la norma UNI EN 1610-99. Tutti i collaudi eseguiti saranno registrati su idonei moduli dedicati.

Posted in Servizi.